Cronaca

Padula, muore dopo essere stato fermato al posto di blocco: due agenti indagati

Padula, muore poco dopo essere stato fermato al posto di blocco: due agenti della polizia stradale di Fidenza risultano indagati per omicidio colposo, le manette sono state sequestrate e occorrerà attendere sessanta giorni per l’esito dell’autopsia. Sono queste le novità sul caso che riguarda la morte di Antonio Marotta, il 63enne originario di Padula, deceduto durante un controllo ad un posto di blocco in Emilia Romagna, a Fidenza.

Muore al posto di blocco: due agenti indagati

I poliziotti, originari di Ravenna e Bari, sono stati indagati come atto dovuto per un esame irripetibile, così da poter nominare i propri periti. Serviranno sessanta giorni per gli esiti dell’esame e capire quali siano state le cause del decesso del 63enne. Domenica scorsa l’uomo stava andando a casa della figlia quando a trecento metri di distanza è stato fermato per un controllo di polizia, in quanto sprovvisto di cintura di sicurezza.

Secondo quanto emerso gli agenti lo avrebbero ammanettato dopo alcune proteste dell’uomo. Marotta ha poi accusato un malore, sono stati allertati i soccorsi ma il personale del 118 non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

Articoli correlati

Back to top button