Pagani, agguato all’imprenditore Calce: colpito alla testa con il calcio di una pistola

calce

Pagani, agguato all'imprenditore dei rifiuti Vincenzo Calce: l'uomo è stato colpito alla testa nei pressi della sua abitazione con il calcio di una pistola

Pagani, agguato all’imprenditore dei rifiuti Vincenzo Calce: l’uomo è stato colpito alla testa nei pressi della sua abitazione con il calcio di una pistola. L’episodio è accaduto ieri mattina. Non si tratterebbe di nessuna rapina ma solo di un’aggressione. Indagano i carabinieri.

Agguato all’imprenditore Calce

L’aggressione si è consumata in via Trento, a Pagani, dove vive un parente dell’imprenditore. L’uomo, al momento sconosciuto, si sarebbe avvicinato alla sua vittima, per poi colpirlo con violenza alla testa e fuggire, a bordo di una Fiat Panda di colore nero.

I soccorsi

Vincenzo Calce è stato soccorso e trasferito in ospedale, all’Umberto I di Nocera Inferiore. Per lui, la visita in pronto soccorso e una prognosi di venti giorni, a causa di dieci punti di sutura.

La denuncia

L’imprenditore ha sporto denuncia ai carabinieri, ai quali ha raccontato quanto accaduto qualche ora prima. Stando alle prime informazioni, l’aggressore aveva il volto coperto da una mascherina, mentre in testa indossava un cappello. L’imprenditore sarebbe stato sorpreso alle spalle.

Impegnato da anni in politica, Vincenzo Calce è anche impegnato nella gestione e trasporto di rifiuti nel comune di Pagani, con la sua ditta.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG