Cronaca

Pagani, l’Antimafia prepara il ricorso sulla scarcerazione dei Petrosino D’Auria

PAGANI. La Procura Antimafia di Salerno prepara il ricorso sulla scarcerazione dei fratelli Antonio e Michele Petrosino D’Auria, liberati prima di Natale dal regime del 41 bis.

Scarcerazione fratelli Petrosino D’Auria: l’Antimafia torna sul caso e prepara il ricorso

La Procura Antimafia di Salerno torna sulla scarcerazione dei fratelli Antonio e Michele Petrosino D’Auria. Il sostituto procuratore Vincenzo Montemurro sta nuovamente analizzando la documentazione del caso per presentare ricorso al Tribunale del Riesame per chiedere una nuova valutazione. I fratelli Petrosino D’Auria erano stati scarcerati prima del periodo di Natale dopo essere stati in carcere per associazione mafiosa dall’anno 2014, sottoposti al 41 bis: per loro, il Tribunale di Nocera Inferiore aveva riscontrato la cessazione delle esigenze cautelari e sottolineato il tempo trascorso in carcere. Entrambi sono considerati a capo di un’organizzazione criminale a Pagani.

Tuttavia, come riporta il quotidiano “Il Mattino”, stando a quanto stabilito anche dalla Dda, ad oggi non c’è una sentenza che stabilisca la connotazione mafiosa ai due fratelli, per non parlare di una possibile esistenza di un clan a Pagani. Antonio e Michele Petrosino D’Auria erano stati infatti assolti nel processo Linea d’Ombra, durante il quale il secondo era stato considerato come mediatore tra gli ambienti criminali e quelli della politica.

 

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button