Cronaca

Pagani, la caldaia della scuola media Criscuolo non funziona: la protesta dei genitori

Pagani, la caldaia della scuola media Criscuolo non funziona: monta la protesta dei genitori ma il sindaco facente funzione rassicura tutti.

Problemi con la caldaia presso la scuola media di Pagani

A Pagani monta la protesta il il malfunzionamento dei termosifoni presso la scuola media statale Aniello Criscuolo. La caldaia infatti è saltata e molte sono state le lamentele da parte di molti genitori soprattutto sui social network.

In tanti sono preoccupati per le condizioni in cui i propri figli sarebbero costretti ad affrontare le attività didattiche, tenendo conto che dalla prossima settimana avranno inizio le prove per le classi strumentali durante gli orari pomeridiani in vista del concerto di Natale.

A tal proposito è intervenuto il sindaco facente funzione Anna Rosa Sessa, la quale ha spiegato che è stato necessario indire una nuova manifestazione di interesse dato che il valore della nuova caldaia sarebbe di circa 25mila euro:

“Il Comune aveva già espletato la gara per l’installazione della caldaia. In corso d’opera, però, ci si è accorti che la Criscuolo avesse bisogno di una particolare caldaia del valore di circa 25.000 euro e, pertanto, si è dovuto procedere ad una nuova manifestazione di interesse che dovrebbe essere conclusa per questa settimana. Pertanto a breve i bimbi avranno i termosifoni.”

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto