Cronaca

Pagani, estorsione e sequestro di persona: assolti D’Auria e figlio

PAGANI. Sono stati assolti dall’accusa di estorsione e sequestro di persona Gioacchino Petrosino D’Auria e suo figlio AntonioLuigi Fezza, figlio del boss Tommaso, e Raffaele Calabrese.

Questa è la decisione presa dal collegio Donnarumma per il presunto boss e suo figlio Antonio, il primo in carcere e il secondo al 41 bis da qualche anno.

I quattro erano accusati di estorsione e sequestro di persona aggravata dal metodo mafioso.

Nei loro confronti la Procura, nella figura del pubblico ministero Antimafia, Vincenzo Montemurro, aveva chiesto, secondo quanto riporta Salernotoday, nella sua requisitoria 9 anni di carcere per Antonio Petrosino D’Auria e 6 anni e 6 mesi di reclusione per tutti gli altri.

Il processo è quello per il pestaggio di De Ruvo, accusato di aver tentato di frodare proprio Antonio D’Auria sull’acquisto di una casa nel 2003.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto