Pagani, si lancia dal balcone per fuggire dai carabinieri: arrestato latitante

arresto

Un latitante, Francesco Cavaliere, è stato arrestato l'altro ieri a Pagani: era evaso dalla comunità di Cosenza dove stava scontando una pena per rapina

Un latitante, Francesco Cavaliere, è stato arrestato l’altro ieri a Pagani: era evaso dalla comunità di Cosenza dove stava scontando una pena per rapina aggravata.

Arrestato il latitante Francesco Cavaliere

I carabinieri hanno arrestato Francesco Cavaliere, 35enne pluripregiudicato di Pagani, il quale aveva fatto perdere le sue tracce da almeno cinque mesi, cioè dopo essere scappato dalla comunità di Cosenza dove stava scontando una pena per rapina aggravata.

Ed è proprio a Pagani che il latitante è stato tratto in arresto. A quanto pare, Cavaliere da due settimane si trovava nella città liguorina, esattamente nella casa della madre in via Filettine. Una volta scoperto il suo ritorno, i militari si sono recati presso l’abitazione per eseguire una nuova ordinanza di custodia cautelare, senza però qualche difficoltà.

Infatti, alla vista dei militari, Cavaliere si è lanciato dal balcone dell’abitazione materna facendo un volo di diversi metri. Nonostante fosse poi rimasto ferito in seguito alla caduta, il 35enne ha proseguito la propria fuga, fino a nascondersi sotto a un furgone.

Alla fine, è stato bloccato davanti agli occhi della gente presente sul posto. I militari avevano compreso che Cavaliere fosse tornato in città, grazie ai movimenti sospetti della compagna, la quale tendeva a recarsi di frequenza presso la casa della suocera, al secondo piano dell’abitazione in via Filettine.

Cavaliere, precedenti per rapina aggravata e droga, è stato colto di sorpresa quando ha sentito le sirene delle pattuglie avvicinarsi alla palazzina. Condotto negli uffici della tenenza per le formalità di rito, il 35enne paganese è stato trasferito nella stessa serata di martedì al carcere di Fuorni.

TAG