Pagani, nascondeva in casa una pistola giocattolo modificata: condanna in arrivo per Raffaela Siciliano

Raffaela Siciliano è stata condannata dopo che gli agenti della squadra mobile di Salerno le trovarono in casa una pistola giocattolo modificata

Raffaela Siciliano, 39enne di Pagani, è stata condannata ad 1 anno e 2 mesi, con pena sospesa dopo che gli agenti della squadra mobile di Salerno le trovarono in casa una pistola giocattolo a salve, modificata nella canna e priva di tappo rosso. Oltre a due caricatori, di cui uno solo compatibile con l’arma che fu poi sequestrata.

Nascondeva in casa una pistola giocattolo modificata, la condanna

La donna era stata precedentemente  fermata e poi arrestata, all’interno del carcere di Fuorni, poco prima di un colloquio con il proprio compagno. Raffaela Siciliano aveva provato ad introdurre 500 grammi circa di sostanza stupefacente, tra hashish e cocaina. La droga era nascosta nelle parti intime. Per questo, la donna è stata già condannata dinanzi al giudice del tribunale di Salerno, alla pena di 5 anni di reclusione, in primo grado.

Presso il domicilio la polizia rinvenne una pistola di fabbricazione italiana, calibro 8, priva di numero di matricola e con tappo rosso. La canna era stata sostituita, per essere idonea a far fuoco.

TAG