Pagani, raid alla statua di Sant’Alfonso, Bottone: “Atto da condannare”

salvatore bottone

Dopo il raid di Forza Nuova che ieri sera sulla statua di Sant'Alfonso, arriva la reazione del sindaco di Pagani, Salvatore Bottone

PAGANI. Dopo il raid di Forza Nuova che ieri sera ha appeso uno striscione con su scritto “Basta Islam” sulla statua di Sant’Alfonso, arriva la reazione del sindaco di Pagani, Salvatore Bottone.

“Atto da condannare”: Bottone contro il raid di Forza Nuova alla statua di Sant’Alfonso

Il raid messo a segno da Forza Nuova ieri sera alla statua di Sant’Alfonso non è passato inosservato, anzi ha attirato l’attenzione di gran parte della popolazione. I membri del movimento dell’Agro Nocerino Sarnese, infatti, avevano appeso uno striscione con su scritto “Basta Islam” proprio sulla statua del santo patrono liguorino, così da poter manifestare in maniera molto particolare la propria presa di posizione contro la religione islamica. La cosa ha toccato anche il sindaco di Pagani, Salvatore Bottone, il quale ha reagito assicurando i fedeli e la cittadinanza che l’atto non rimarrà impunito.

“Quanto si è verificato ieri sera in piazza Sant’Alfonso è un atto da condannare a prescindere, qualsiasi sia essa la matrice. E’ impensabile anche solo immaginare che monumenti di valore artistico, culturale e sociale possano essere deturpati in quel modo così increscioso.

Il Nostro Santo Patrono, Dottore della Chiesa, non può essere assolutamente associato, per alcun motivo, a campagne come quelle portate avanti da questo gruppo di militanti. Mi attiverò perché atti di questo tipo, che non sono assolutamente giustificabili dalla libertà di espressione, vengano adeguatamente condannati e sanzionati”.

TAG