Cronaca

Pagani, tenta di buttare giù dal balcone la vicina, a processo

PAGANI. Momenti di tensione in un condominio a Pagani, con tanto di minacce di morte con un coltello puntato contro le due vittime, madre e figlia. La vicenda, che è finita in tribunale, va avanti ormai dal settembre del 2016, e cioè da quando è stato sporta denuncia nei confronti dell’imputata M.P., che avrebbe tormentato le due vittime, lanciando dal proprio balcone secchi di acqua e candeggina, immondizia, mozziconi di sigarette, provocando danni alla vettura della vittima parcheggiata lì nei paraggi.

A questo poi vanno aggiunti, lanci di pietre al portone di casa, oltre a diverse aggressioni. In una delle tante, l’imputata spinse la vittima contro la ringhiera del balcone, afferrandola per le gambe, per poi provare a spingerla giù nel vuoto. La vittima riportò diverse ferite, giudicate guaribili dai sanitari dell’Umberto I di Nocera in 5 giorni. Ora, dopo la conclusione delle indagini da parte degli inquirenti, prenderà finalmente il via il processo a carico della donna.

Articoli correlati

Back to top button