Pagani, tentano di uccidere un pregiudicato: due uomini in manette

armi pistola

Avrebbero tentato di uccidere un pregiudicato a Pagani sparandogli contro quatto colpi di pistola, ad altezza uomo. In due sono finiti in manette

Avrebbero tentato di uccidere un pregiudicato a Pagani sparandogli contro quatto colpi di pistola, ad altezza uomo. In due sono finiti in manette.

Tentano di uccidere un pregiudicato

Sono stati arrestati dai carabinieri della tenenza di via De Gasperi. V. e F. N., 35 e 40 anni, fratelli, incensurati, volevano farla pagare alla vittima, A.M., 25 anni, pregiudicato con precedenti per droga e reati contro il patrimonio, che aveva osato «affrontarli» durante una discussione nata per futili motivi.

I due fratelli, che sarebbero figli di un soggetto ritenuto vicino ad ambienti criminali della zona, hanno incontrato il pregiudicato e avrebbero iniziato a discutere per una vecchia questione non chiarita. Sembra fossero entrambi ubriachi.

La lite

La conversazione sarebbe degenerata fino ad arrivare alle mani.  I due incensurati si sono allontanati, avvisando però il 25enne che la questione non sarebbe finita lì. Infatti i due fratelli sono ritornati a casa solo per prendere una pistola e ritornare in via Torre.

Uno dei due ha impugnato l’arma, una pistola di piccolo calibro, l’ha puntato contro il pregiudicato e ha fatto fuoco. Solo per una circostanza fortuita la vittima è riuscita a schivare i colpi, scappando via prima che i due ci riprovassero.

TAG