Pagani: «volevamo solo spaventarla» dichiarano gli aguzzini di Gorizia

san-valentino-torio-aggressione-pala-processo

Non volevano ucciderla ma «solo spaventarla», così hanno dichiarato i due aguzzini di Gorizia.

PAGANI. «Volevamo solo spaventarla» dichiarano Luigi Femiano e Gennaro Avitabile, gli aguzzini di Gorizia Coppola, la prostituta 44enne uccisa lunedì sera a Pagani. A darne notizia Il Mattino.

I due ragazzi, rispettivamente 18 e 23 anni, rimangono al momento dietro le sbarre. I giovani fin da subito hanno ammesso le proprie responsabilità, collaborando con gli inquirenti e fornendo le informazioni necessarie al ritrovamento dell’arma del delitto, un coltello da cucina di circa 25 cm.

È stato il più giovane l’esecutore materiale, colui che ha colpito Gorizia con l’arma bianca. Non voleva ucciderla, ha dichiarato più volte, ma spaventarla. La 44enne però è scomparsa, morendo dissanguata nonostante l’arrivo dei soccorsi.

TAG