Cronaca

Scoperti attrezzi da pesca illegali a Palinuro: sequestrati due FAD da Guardia Costiera

Si tratta di dispositivi di concentrazione del pesce, comunemente noti come “cannizzi” ed utilizzati per attrarre in superficie alcune specie per poi essere pescate con l’utilizzo di reti a circuizione

I militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Palinuro hanno scoperto e sequestrato due FAD, attrezzi illegali da pesca nelle acque antistanti il litorale di Pisciotta. Si tratta di dispositivi di concentrazione del pesce, comunemente noti come “cannizzi” ed utilizzati per attrarre in superficie alcune specie per poi essere pescate con l’utilizzo di reti a circuizione.

Palinuro, sequestrati due attrezzi da pesca illegali

Durante i controlli i militari hanno rinvenuto nella acque di Pisciotta due FAD, posti immediatamente sotto sequestro. Si tratta di dispositivi di concentrazione del pesce, comunemente noti come “cannizzi” ed utilizzati per attrarre in superficie alcune specie per poi essere pescate con l’utilizzo di reti a circuizione.

Gli attrezzi sono risultati contro le normative vigenti in quanto privi della marcatura necessaria per identificare il motopesca di appartenenza.

Articoli correlati

Back to top button