Cronaca

Pedalò affonda, cinque ragazzi salvati dai cani bagnino Dylan e Vita a Palinuro

Palinuro, pedalò affonda: cinque ragazzi salvati dai cani bagnini. Una storia che ricorda quella di poco più di un anno fa

Due cani salvano cinque ragazzi Palinuro dopo che il loro pedalò è affondato. I cinque ragazzi sono stati tutti tratti in salvo da due Unità Cinofile SICS, assieme ai bagnini del vicino stabilimento. L’incidente è accaduto nel primo pomeriggio di oggi, 250 metri a largo della spiaggia delle Saline a Palinuro.

Palinuro, pedalò affonda: cinque ragazzi salvati dai cani bagnini

Alcuni dei ragazzi, tra i 25 e i 30 anni, non sapevano nuotare, l’intervento tempestivo dei soccorsi ha permesso di evitare il peggio. Gli stessi naufraghi si sono dichiarati meravigliati dalla velocità con cui hanno visto arrivare i cani, muniti della speciale imbragatura galleggiante, che ha permesso loro di mantenersi a galla fino al trasbordo sui pattini di salvataggio intervenuti dallo stabilimento Urlamare.

Dylan e Vita, entrambi dei Golden Retriever, erano in servizio presso la postazione di sicurezza SICS attivata su quel tratto di spiaggia grazie ad una collaborazione con l’amministrazione comunale di Centola e l’ufficio locale della Guardia Costiera di Palinuro.

Il precedente

Una storia che ricorda quella di poco più di un anno fa, quando proprio a Palinuro una ragazza di 15 anni fu salvata da due cani bagnino. La giovanissima si tuffò in mare intorno alle 17 in compagnia di alcune amiche quando fu trascinata al largo dalle forti correnti. Scattati immediatamente i soccorsi, la giovane è stata raggiunta dai Labrador Igor e Luna e dai loro compagni umani della “Scuola Italiana Cani Salvataggio“, che da anni contribuiscono al pattugliamento del litorale di Palinuro.

Assicurata al baywatch, Ilenia, questo il nome della quindicenne, aggrappandosi ai bagnini a quattro zampe è stata quindi riportata a riva dove ha potuto abbracciare le amiche. In questi giorni a Palinuro operano sei unità cinofile della Scuola Italiana Cani Salvataggio (SICS), suddivise in tre postazioni di sicurezza, con il coordinamento della Guardia Costiera e dell’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Carmelo Stanziola.

Articoli correlati

Back to top button