Cronaca

Palinuro, il vulcano sommerso che mette a rischio tsunami la Campania

Non ci sono solo il Vesuvio ed i Campi Flegrei in Campania. Meno conosciuto, ma probabilmente più pericoloso, è il vulcano sommerso Palinuro.

I vulcani che destano più attenzione, alcuni per la loro pericolosità incombente, altri per le scene surreali che regalano durante le particolari eruzioni, sono i vulcani terrestri, ossia quelli che sorgono sulla terra ferma. Proprio come il Vesuvio in Campania o l’Etna in Sicilia.

Improbabile, invece, dare attenzione ai vulcani marini, i quali dimorano da milioni di anni sotto i fondali, ma che vengono percepiti come innocui, quasi. Tuttavia, così non è. Molto spesso i vulcani sotto il livello del mare sono tra i più pericolosi, poiché più grandi degli altri e dormienti da tempo.E non tutti sanno che in Italia esistono vari vulcani sottomarini, anche nei pressi delle coste campane. 

Il vulcano Palinuro

 

 

Il vulcano Palinuro fa parte di un complesso sommerso che si sviluppa per circa 75 km nelle acque difronte la costa della Campania. Il complesso è formato da otto edifici vulcanici che si diramano in direzione che va da est verso ovest nel mar Tirreno e tra cui fa parte il più noto Marsili.

La sommità del Palinuro, che fa parte dell’arco eoliano, si trova a soli 70 metri di profondità e il vulcano a 65 chilometri dalle coste del Cilento.

Pericolo sismico in Campania, esiste un altro pericolo per i cittadini: il vulcano Palinuro

Il Palinuro è attivo ed è potenzialmente molto pericoloso per le coste campane.

Nel maggio 2012 gli abitanti del Cilento hanno, infatti, percepito gli effetti di una transitoria ripresa di attività del vulcano con scosse che hanno fatto registrare oltre i 3 gradi di magnitudo. La paura tra i residenti è stata molta anche se non si sono verificati danni a persone ed edifici. Da quell’epoca, e vista l’alta concentrazione di vulcani in questa parte del Tirreno, si è creato un certo allarmismo sui media.


Vulcano Palinuro, il piano sicurezza

 

Nell’ottobre 2013 è stata effettuata un’esercitazione internazionale sul rischio maremoto causato dalla possibile futura esplosione del vulcano sottomarino Palinuro. Questo progetto è stato organizzato dal Dipartimento della Protezione Civile in accordo con la Regione Campania, in collaborazione con Prefettura, Provincia e Comune di Salerno, nell’ambito del progetto Twist (Tidal Wave in Southern Tyrrhenian Sea).

L’esercitazione ha coinvolto le popolazioni della provincia di Salerno, con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini e renderli coscienti del possibile pericolo. Nel corso delle giornate esercitative si sono svolte azioni di soccorso sia in mare che sulla terra ferma, con la simulazione di attività di recupero dispersi, allontanamento della popolazione, valutazione dei rischi. All’evento hanno partecipato anche le strutture di protezione civile di altri paesi del mar Mediterraneo (Croazia, Spagna, Francia, Grecia, Malta, Portogallo) e squadre di ricerca e soccorso subacqueo e speleo-alpino-fluviale, Vigili del Fuoco, Marina Militare e Guardia Costiera, con il supporto delle forze di Polizia.


 

Francesco Piccolo

Giornalista professionista, direttore del network L'Occhio che comprende le redazioni di Salerno, Napoli, Benevento, Caserta ed Avellino. Direttore anche di TuttoCalcioNews e di Occhio alla Sicurezza.

Articoli correlati

24 Comments

  1. Greetings I am so glad I found your blog, I really found you by accident, while I was researching on Google for something else, Regardless I am here now
    and would just like to say many thanks for a remarkable post and a all round exciting blog (I also
    love the theme/design), I don’t have time to look over it all at the minute but I have saved it and also added in your
    RSS feeds, so when I have time I will be back to read a lot
    more, Please do keep up the superb work.

  2. My programmer is trying to convince me to move to .net from PHP.

    I have always disliked the idea because of the expenses.
    But he’s tryiong none the less. I’ve been using Movable-type on several websites for about a year and am concerned about switching to another platform.
    I have heard great things about blogengine.net. Is there a way I can import all my wordpress posts into it?
    Any kind of help would be really appreciated!

  3. My spouse and i ended up being so fulfilled Michael
    managed to do his reports through the ideas he came across from your web site.

    It’s not at all simplistic to just find yourself giving away guides which
    some other people have been trying to sell. And we all recognize we have the website owner to give thanks to for this.
    The illustrations you have made, the simple blog navigation, the
    friendships you can aid to engender – it is mostly wonderful,
    and it’s leading our son and us do think this article is fun, which is highly pressing.

    Thanks for all!

  4. You really make it seem so easy with your presentation but
    I find this topic to be really something which I think
    I would never understand. It seems too complicated
    and extremely broad for me. I am looking forward for your next post, I’ll try to get the hang of it!

  5. Excellent blog here! Also your site lots up fast!
    What web host are you the usage of? Can I get your affiliate hyperlink in your
    host? I want my web site loaded up as quickly as yours lol

  6. Fantastic beat ! I wish to apprentice while you amend your website, how could i subscribe
    for a weblog website? The account aided me a applicable deal.
    I were a little bit acquainted of this your broadcast offered brilliant transparent concept

  7. Oh my goodness! Awesome article dude! Thank you so much, However I am going through problems with your
    RSS. I don’t understand why I can’t join it. Is there anyone else having identical RSS issues?
    Anybody who knows the solution can you kindly respond? Thanx!!

  8. Thank you for the sensible critique. Me and my neighbor were just preparing
    to do a little research on this. We got a grab a book from our local library but I think I learned more clear from this post.
    I’m very glad to see such excellent information being shared freely out there.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button