Salerno, caos nel centro storico: “Ostaggi delle auto, turisti in fuga”

salerno-sosta-gratuita-giovedi-carlo

Lamentele per i parcheggi a Salerno, la protesta dei commercianti del centro cittadino. In arrivo 100 posti tra Crescent e stazione marittima

Caos parcheggi nel centro storico di Salerno. La questione è emersa con forza nell’incontro tra una ventina di esercenti di via Roma con il sindaco Vincenzo Napoli e gli assessori Dario Loffredo e Mimmo De Maio a Palazzo di Città nella mattinata di ieri.

Parcheggi nel centro storico di Salerno, il disagio

I commercianti avevano avviato una raccolta firme. L’obiettivo era quello di arginare l’ormai cronica carenza di parcheggi e la conseguente fuga dei clienti verso altre località. De Maio ha dichiarato che c’è l’intenzione di accogliere le istanze dei commercianti anticipando la possibilità di usufruire, come già accaduto due anni fa, di una settantina di posti auto nei pressi della Stazione marittima e di una trentina a ridosso del Crescent.

Le lamentele

Una soluzione che risolverà, almeno in parte, la questione parcheggi a via Roma. Per quanto concerne il centro storico invece a far penare commercianti (e non solo) è la presenza di auto e moto autorizzate e non autorizzate che sfrecciano ad alta velocità, talvolta in controsenso, in stradine strette, mettendo così a rischio l’incolumità dei passanti.

C’è chi, come Pino Adinolfi di Botteghelle 65 ribadisce: “Lo ripeto da anni. Il centro storico andrebbe completamente chiuso al traffico, così come accade in altre realtà italiane, e andrebbe vietata la possibilità di parcheggio taglia corto. Ci sono pericoli reali, perché le persone possono essere investite da questi pirati che corrono come se stessero in autostrada”.

TAG