Partono i lavori per il parco del Monte Stella, il sindaco Napoli alla presentazione

montestella-napoli

Sono partiti ufficialmente nella mattinata di ieri i lavori di riqualificazione del parco urbano del Montestella di Ogliara, area naturalistica

Finalmente una boccata d’aria fresca per i residenti del quartiere di Ogliara. Sono partiti ufficialmente nella mattinata di ieri i lavori di riqualificazione del parco urbano del Monte Stella di Ogliara, area naturalistica localizzata sul monte omonimo, nonché vetta più elevata del comune di Salerno.

Partono i lavori per il parco del Monte Stella

La grande area a verde, un tempo indicata come “polmone verde” della città, da anni versa in uno stato di totale degrado e abbandono. Una discarica a cielo aperto dove la vegetazione stenta a crescere a causa degli incendi sempre più frequenti. Al via nella mattinata di ieri, appunto, i lavori di rifunzionalizzazione del parco nell’ambito del più ampio programma di riqualificazione urbanistico-ambientale e rivitalizzazione dei rioni collinari promosso dal governo Gentiloni, per un finanziamento complessivo pari a 18 milioni di euro.

Ha dichiarato il sindaco Napoli:

L’intervento mira a valorizzare uno dei punti ecologicamente e paesaggisticamente più affascinanti della città e che si inserisce a pieno titolo nei parchi urbani salernitani. Anzi, di più: un progetto dal valore extra urbano che, grazie alla realizzazione e stabilizzazione di sentieri escursionistici, attrarrà sempre più curiosi e appassionati.

Poi continua:

Sono lavori di ingegneria naturalistica che riqualificheranno la zona rispettando al tempo stesso le prerogative del territorio.

Pulizia, sistemazione della viabilità di accesso al parco, difesa del suolo da crolli e colate detritiche, rimboscamento, questi i principali interventi che saranno realizzati nell’arco di 180 giorni, oltre al successivo lavoro di rivitalizzazione sociale e culturale promosso dallo stesso bando.

Previsti altri lavori nelle zone collinari:

Continueremo a lavorare alacremente nei rioni collinari anche grazie alle preziose segnalazioni dei consiglieri comunali Massimiliano Natella e Leonardo Gallo, e grazie a Paky Memoli che, in qualità di consigliere provinciale alla cultura, farà da trait d’union con la seconda parte del bando, quella dedicata alla promozione di interventi immateriali per l’inclusione sociale.

Poi sottolinea De Maio:

La Pro Loco sarà parte attiva nell’attuazione del bando. È il quinto cantiere che apriamo nell’ambito del bando. Si tratta di un importante intervento volto a riqualificare un’area che, in un solo sguardo, permette di abbracciare l’intero golfo di Salerno, da Punta Licosa a Punta Campanella.

Prossimo appuntamento da segnare in agenda, la demolizione dei prefabbricati adiacenti alla scuola primaria, in programma lunedì mattina alle ore 9.30:

Abbatteremo i prefabbricati pesanti e riqualificheremo l’intera area, oltre alla sistemazione del piazzale antistante il museo città creativa, così come previsto dal bando. Siamo in perfetta linea con i tempi.

TAG