Cronaca

Partorisce prematuramente, madre e neonato gravi a Battipaglia

BATTIPAGLIA. Storia di una corsa disperata da Campolongo fino al Santa Maria di Battipaglia. Una madre, di origini est europee del ‘76, avrebbe partorito il figlio a soli 6 mesi. La situazione è subito apparsa grave a tutti.
Erano le 7.20 quando dalla struttura sanitaria è partito l’allarme, a cui hanno risposto i volontari dell’Humanitas. Giunti sul posto i paramedici, che avevano ricevuto la segnalazione di una donna con forte dolore toracico, hanno trovato la donna stesa sul letto una pozza di sangue.
Dopo una breve occhiata è subito apparso chiaro che la donna avesse una grave emorragia. Il neonato era in condizioni perfino peggiori, infatti non veniva registrato nessun battito. Il piccolo non respirava, era cianotico. Ancora attaccato al cordone, si è proceduto al taglio, mentre si stabilizzava la madre.
Scatta la corsa verso l’ospedale di Battipaglia, dove i volontari dell’Humanitas hanno fatto continuato incessantemente ad eseguire le manovre necessarie a rianimare il piccolo. Una volta al nosocomio il piccolo è stato trasferito al reparto di rianimazioni, la madre invece viene trasferita al reparto di ginecologia.
Passa un lungo quarto d’ora, lo staff medico avverte che il cuoricino del neonato ha ricominciato a battere. Purtroppo però rimane in condizioni gravi. Ore tese quelle che verranno per la vita del neonato. 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button