Pasta artigianale e non, qual'è la migliore? – LA CLASSIFICA

pasta

Si sa, la nostra penisola è il paese della pasta per eccellenza, tra formati, abbinamenti, grani diversi, c’è veramente l’imbarazzo della scelta, ed è proprio per questa ragione, che il portale “DireDonna”, ha avuto modo di “sfornare” una classifica della migliore pasta italiana, artigianale e non, al fine di orientare i lettori in questo mercato vastissimo. […]

Si sa, la nostra penisola è il paese della pasta per eccellenza, tra formati, abbinamenti, grani diversi, c’è veramente l’imbarazzo della scelta, ed è proprio per questa ragione, che il portale “DireDonna”, ha avuto modo di “sfornare” una classifica della migliore pasta italiana, artigianale e non, al fine di orientare i lettori in questo mercato vastissimo.

Seguendo i dati redatti da “International Pasta Organisation 2016”, considerando il fatto che solo nel 2015 sono state prodotte in tutto il mondo 14,3 milioni di tonnellate di questo prodotto, l’Italia è al primo posto, sia nel settore dei produttori che in quello dei consumatori. Infatti, il ranking parla chiaro: Italia (3,2 milioni di tonnellate nel 2015), Usa (2 milioni) e Turchia (1,3 milioni). A consumare più pasta sono gli italiani (24 kg pro capite in un anno), i tunisini (16 kg) e i venezuelani (12 kg).

I dati sono a dir poco confortanti, ma c’è pasta e pasta, qual’è la differenza tra quella artigianale e quella industriale? la “partita” si gioca su due campi diversi, dalla grandezza degli stabilimenti, sino a giungere all’automatizzazione della filiera che determina il prodotto finale. Con questa classifica della miglior pasta italiana, avremo modo di avere salda la bussola, differenziando al meglio questi due settori:

Pasta artigianale – Classifica

  • Pastificio Felicetti: Nato nel 1908, lo stabilimento di pasta artigianale del Nord, nella specifica di Val di Fiemme, si differnzia per la sua produzione biologica a amonograno, di cui l’azienda è pioniera. Tra le varità, vi troviamo (Il Cappelli, Matt, Khorosan-Kamut e Farro).
  • “Molino e Pastificio Benedetto Cavalieri: Inaugurato il 7 luglio del 1918, produce ben 32 formati di semola di grano duro, i più celebri tra questi, sono gli Spaghettoni e le Ruote pazze, infine ci sono anche 8 formati di pasta biologica.
  • Pastificio Dei Campi: L’azienda è nelle mani di Giuseppe e Giovanna Di Martino, pastai di terza generazione e moderni interpreti di una tradizione che si perpetua da oltre 500 anni, ovvero quella dei pastai di Gragnano.
  • Pastificio Verrigini: Si tratta di un pastificio abruzzese, che è nato nel 1898 ed è anche l’unico a trafilare in oro alcuni tipi di pasta, proponendo conseguentemente nuova porosità e maggior croccantezza.
  • Pastificio Martelli: È un pastificio dove vi lavorano solo componenti della famiglia dal 1926. La pasta è ottenuta impastando lentamente le migliori semole di grano duro con acqua fredda, mediante la trafilatura in bronzo.

Pasta italiana e non artigianale – Classifica

  • Pastificio Garofalo: Fondato da Lucio Garofalo nel 1920, il pastificio è divenuto subito uno dei più grandi e produttivi di Gragnano. AL giorno d’oggi produce ben 4 linee di pasta, tra semola di grano duro e integrale, tra pasta senza glutine e biologica per bambini.
  • Pastificio Divella: Nato nel 1980, questo pastifico è produttrice di pasta a semola di grano duro, oggi dagli stabilimento escono ben 1000 tonnellate di pasta secca al giorno e in oltre 150 formati, in linea classica o in trafilatura in bronzo.
  • Pastificio De Cecco: Una storia che nasce dal 1886 e giunge sino ai giorni nostri, proponendo ai consumatori un’ampia gamma di prodotti, dalla pasta di semola di grano duro a quella all’uovo, dalla pasta integrale a quella speciale, sino a giungere a quella biologica.
  • Pastifico Rummo: Pastai dal 1846 e autori della pasta con il metodo a Lenta Lavorazione, abili nella ricerca dei migliori ingredienti, trattati con cura e pazienza. I prodotti offerti sono quelli biologici, intetgrali, i classici, la linea professionale, la pasta all’uovo, al forno e senza glutine.
  • Pastificio La Molisana: Un’azienda di pastai 100% italiani, che da un difficile periodo han saputo costruire i primi brand nazionali. A seguito dell’acquisizione, avvenuta nel 2011, da parte del gruppo Ferro di Campobasso, mugnai dal 1910, è impossibile non nominare il famosissimo spaghetto quadrato, nato dalla tradizione abruzzese-molisana.

TAG