Cronaca

Pagani, svolta nell’inchiesta: nessun patto tra camorra e politica

Nessun patto tra camorra e politica a Pagani: chieste diverse assoluzioni nell'ambito dell'inchiesta "Criniera"

Non c’è stato nessun patto tra camorra politica Pagani. È quanto emerge dalla requisitoria per il processo “Criniera” del pm dell’AntimafiaElena Guarino la quale ha esordito spiegando che a Pagani “esisteva un gruppo criminale, ma non per tutti ne è stata dimostrata l’appartenenza. Nessun patto con la classe politica. I rapporti tra quest’ultima e la camorra non sono stati provati”.

Pagani, nessun patto tra camorra e politica: la svolta

Come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino, si tratta di una svolta nel processo Criniera, indagine sui presunti rapporti tra politica e criminalità organizzata nella città di Pagani e anche sull’esistenza del clan Fezza-D’Auria Petrosino. 

Le richieste

Il pubblico ministero ha chiesto la condanna a 5 anni per:

  • Renato Cascone
  • Gerardo Cascone
  • Francesco De Risi
  • Aniello Esposito

Il pubblico ministero ha chiesto la condanna a 15 anni per:

  • Gennaro Napolano
  • Gennaro Galdieri
  • Michele Califano

Allo stesso tempo è stata chiesa l’assoluzione per.

  • Tommaso Fezza
  • Rita Fezza
  • Giuseppe De Vivo
  • Salvatore De Maio
  • Alderico Gambino (ex sindaco di Pagani)

Articoli correlati

Back to top button