CronacaPolitica

Pd: terminate le elezioni Consac è scontro tra Lamaida e Valiante

VALLO DELLA LUCANIA. «Pasquale D’Angiolillo è del Pd quindi non vedo la ragione di tutte queste polemiche che ci sono state a seguito delle votazioni per l’elezione del nuovo presidente e del Cda di Consac». Queste sono le parole di Eros Lamaida, sindaco di Castelnuovo, che risponde ai duri attacchi diretti alla sua persona e ad alcuni esponenti del Partito democratico che avevano deciso di appoggiare l’avvocato asceota. «Voglio ricordare – prosegue Lamaida – che anche il sindaco di Ascea è del Pd così come altri sindaci che hanno votato per D’Angiolillo quindi non vedo il senso di queste polemiche che stanno raggiungendo livelli davvero molto bassi. Auguro ottimo lavoro a Maione che sicuramente saprà fare quanto da lui detto al termine delle votazioni l’altro giorno».

Tuttavia, Simone Valiante cerca lo scontro e attacca nuovamente chi si era schierato con D’Angiolillo. «La coalizione contrapposta e la visione della politica territoriale molto diversa dalla nostra – spiega il parlamentare dem – hanno offerto il seguente quadro politico: una presidenza barattata nell’ultima notte con una delega ottenuta per la debolezza politica degli interlocutori e una “grande coalizione” che a differenza del nobile progetto germanico, si è materializzata con i seguenti protagonisti: Antonio Aloia, capofila di Luigi Cobellis, il nuovo che ritorna Franco Brusco, l’uomo, grazie a tutti noi, dalla lunga vita istituzionale, Ettore Liguori (mai così dinamico come in questi giorni), i traditori del Pd (che non si dimettono come dignità vorrebbe) e addirittura il vice “Sciccotto” di Santa Marina. Tutti insieme appassionatamente (microbi e spruzzatori, direbbe Giovanni Fortunato) – sottolinea Valiante – con un unico comune denominatore: mettere le mani sul territorio. E per fare che? Con quale progetto?». Getta acqua sul fuoco il nuovo presidente del Consac: «Non voglio entrare nel merito delle polemiche. A mio avviso è stata una vittoria del Pd quella che mi ha visto protagonista, e una vittoria del territorio. In merito a quelli che non sono del Pd o non ne vogliono fare più parte non posso dire nulla. Certo è che sarò il presidente di tutti i comuni soci del Consac, di qualsiasi partito facciano parte».

(LEGGI ANCHE –> http://salerno.occhionotizie.it/cronaca/vittoria-risicata-per-maione-la-consac-ha-un-nuovo-presidente/)

(Fonte: La Città)

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button