Cronaca

Pellezzano, neonato picchiato perché piange: genitori a processo

A soli sette mesi veniva picchiato perché piangeva: il neonato è riuscito a salvarsi solo grazie ad una segnalazione

A soli sette mesi veniva picchiato perché piangeva: il neonato è riuscito a salvarsi solo grazie ad una segnalazione. Quando i carabinieri giunsero nell’abitazione di una palazzina di Pellezzano, trovarono il piccolo pieno di lividi sul corpo e un’ecchimosi sul viso. Ora i genitori dovranno affrontare un processo.

Neonato picchiato perché piange: genitori finiscono a processo

I fatti risalgono al 2018. Il neonato, figlio di madre alcolizzata e tossicodipendente subiva percosse dalla madre che cercava di zittire il pianto del piccolo. Il bambino viveva in uno stato di totale abbandono morale e materiale e pativa l’assunzione passiva di cocaina ed alcol attraverso il latte materno. 

Come riporta Il Mattino, entrambi i genitori del piccolo sono finiti a processo per le accuse di maltrattamenti aggravati ai danni del figlio di cui trascuravano “le esigenze primarie di accudimento, sorveglianza e custodia”. Il piccolo è stato dato in affido ad un’altra famiglia.

Articoli correlati

Back to top button