Cronaca

Pellezzano: rinvenuti i resti di un soldato tedesco

PELLEZZANO. Su una collina tra le frazioni di Capezzano e Coperchia, i membri dell’Associazione “Salerno 1943”, hanno rinvenuto i resti di un soldato tedesco caduto durante la battaglia di Salerno.

Le autorità competenti sono state prontamente allertate e sono intervenute mediante la locale caserma di Pellezzano. La scoperta è stata fatta da Gerardo Capuano, Vincenzo Pellegrino, Matteo Pierro e Gigino Vitolo durante un’escursione su di una collina. Il luogo fu teatro di un cruento scontro durante l’operazione Avalanche. La zone è denominata dagli inglesi “Hill 270” ed era precedentemente fortificata dai soldati Wehrmacht che usavano i civili come trincee umane.

Non vi sono dubbi sulla nazionalità del deceduto militare, le parti metalliche dell’equipaggiamento che dall’individuazione dei resti umani, infatti, confermano che si tratta di un soldato un tempo dilaniato da una granata di artiglieria. Sul piastrino vi è scritto: “2./Inf. Ers. Btl.50 5459 B” si tratterebbe quindi di un panzergrenadier, rimpiazzo della 2^ compagnia del 50° battaglione di fanteria. Il suo numero di matricola era 5459, gruppo sanguigno B. La scoperta fa salire a sei il numero dei caduti ritrovati sul campo di battaglia dell’operazione Avalanche da parte dell’associazione Salerno 1943.

Articoli correlati

Back to top button