Economia

Pensioni: l’Inps vuole i soldi indietro

Un’altra tegola potrebbe andare a investire i pensionati italiani. Infatti l’Inps potrebbe chiedere indietro i soldi degli assegni pensionistici fino a ora erogati. «Apprendiamo con preoccupazione, dai nostri soci, della ricezione di missive Inps, contenenti la richiesta di rimborso di somme, anche ingenti, che l’istituto di previdenza ritiene di aver erogato indebitamente ai pensionati.

Fermo restando il diritto dell’Inps di rettificare, nei termini prestabiliti dalla legge, gli importi degli assegni in caso di errore, chiediamo chiarimenti sull’intervento in atto, a partire dalle motivazioni del riconteggio e dalle dimensioni della platea interessata», questa la denuncia che arriva dalla Fipac, la Federazione dei Pensionati aderente a Confesercenti, che ha inviato per questo una lettera al Presidente dell’Inps, Tito Boeri.
«La Fipac – continua la nota – vuole conoscere se si tratta di pochi casi isolati o se piuttosto è in corso di una verifica in grande scala, che non può che creare disagio e preoccupazione. Sollecitiamo l’apertura di un tavolo con le organizzazioni di rappresentanza dei pensionati- si legge nella nota inviata a Boeri- per gestire un intervento che crea apprensione e mina le condizioni materiali di vita delle persone, anche al fine di evitare lunghe e dispendiose battaglie legali».

In attesa della risposta ufficiale, i pensionati temono di dover restituire le somme che hanno incassato fino a oggi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button