Cronaca

Maiori, peschereccio affonda a Capo d’Orso: salvati due naufraghi in mare aperto

Nel pomeriggio di ieri, 1 luglio, la Guardia Costiera di Salerno ha ricevuto una richiesta di soccorso da parte di un peschereccio che aveva recuperato due persone in acqua a circa 5 miglia da Capo d’Orso, a Maiori. La comunicazione, giunta alla sala operativa, ha fatto scattare la macchina dei soccorsi con l’invio in zona di due unità navali.

Peschereccio affonda a Capo d’Orso

Secondo una prima ricostruzione, il peschereccio è improvvisamente affondato senza neanche consentire ai due membri dell’equipaggio di lanciare una richiesta di soccorso: i due naufraghi, quindi, sono finiti in mare aggrappati ad alcuni pezzi di legno.

Il salvataggio

Dopo diverse ore trascorse in acqua, un altro motopesca li ha intercettati facendoli salire a bordo. Allertata la Guardia Costiera di Salerno, i militari della Capitaneria di Porto si sono sincerati delle buone condizioni fisiche dei malcapitati e li hanno affidati alle cure del 118. Nel frattempo l’altra unità della Guardia Costiera ha effettuato il monitoraggio per la verifica dell’ecosistema marino non rilevano tracce di inquinamento.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto