Cronaca

Caporalato nella Piana del Sele, in aula a settembre

Processo Hassan Appost: si riaccendono i riflettori sul blitz sul caporalato nella Piana del Sele , che vede coinvolto l’esponente del Pd, Pasquale Infante. La prossima udienza è stata fissata per il 24 settembre. In 45 furono rinviati a giudizio.

Piana del Sele, blitz sul caporalato: l’udienza a settembre

Le accuse vanno dall’associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento e sfruttamento dell’immigrazione clandestina, intermediazione illecita e sfruttamento dei lavoratori con o senza permesso di soggiorno, riduzione in schiavitù e tratta di persone.

Ieri mattina sono stati ascoltati al cospetto del presidente della corte d’assise Ferrara, il luogotenente Raciti e il maresciallo Cosentino del nucleo investigativo provinciale dei carabinieri di Salerno, per il controesame. Decine di domande le cui risposte confermano tre punti: lo studio Infante era il centro operativo per le richieste dei flussi migratori; Hassan Amezghal era il capo cui tutti facevano riferimento; intimidazioni e sfruttamento della manodopera le caratteristiche di una condizione di caporalato sistematica.

Articoli correlati

Back to top button