Cronaca

Piano di Zona, bando lampo da 80mila euro. Esplode la polemica

Pubblicato il bando per il servizio di pasti a domicilio a chi ne ha bisogno. Il Piano di zona Scatafi/Nocera pubblica l’avviso per scegliere chi dovrà fare questo servizio: il bando, emesso il 17 giugno, è scaduto il 19 giugno. “Una cosa inaudita” diche il consigliere comunale Fdi Mario Santocchio “Non è possibile dare così poca visibilità ad un bando di gara da 80mila euro. Chiederemo spiegazioni e la ripubblicazione per garantire la giusta pubblicità”.

Nella determina dirigenziale si legge: “gli obiettivi generali per la gestione del Fondo riguardano programmi socio assistenziali diretti a soggetti che si trovano in condizione di marginalità sociale ed in stato di bisogno, diretti a fornire servizi di accoglienza abitativa, di assistenza ai senza fissa dimora, di distribuzione di alimenti”.

Il bando di gara ammonta in totale a 160mila euro di cui la metà a spese del Piano di Zona – si legge nella determina dello scorso 17 giugno – e la scadenza fissata per la presentazione delle domande è prevista per le ore 12,00 del 19 giugno 2015”. Solo due giorni. Inoltre si spiega: “Questo Ufficio intende presentare una proposta progettuale che prevede l’apertura di una casa di accoglienza con l’obiettivo di dare una risposta concreta alle richieste che arrivano dai Servizi Sociali da parte di persone singole e famiglie costrette dalle difficoltà economiche a non avere un tetto ma anche favorire un impatto positivo fra l’utente e la casa di accoglienza con specifiche prestazioni di sostegno psicologico, organizzazione del tempo libero, assistenza generica alla persona.

Ad integrazione della suddetta azione progettuale, sarà previsto un servizio “Pasti a domicili” (c’è scritto proprio in questo modo ndr) con l’erogazione di 10 pasti completi giornalieri per un periodo di 12 mesi”. Tutto in tempo record.

(Fonte: punto agro)

Articoli correlati

Back to top button