Piano di zona S9: nuove opportunità di formazione e di lavoro

Gianfranca Di Luca

Opportunità di formazione e inserimento lavorativo per i residenti di 17 comuni del Piano di Zona S9. Iniziativa approvata dal Ministero del Lavoro

SAPRI. Nuove opportunità di formazione ed inserimento lavorativo per i cittadini residenti nei 17 comuni del Piano di Zona S9.

La coordinatrice del Piano, Gianfranca Di Luca, ha emanato un avviso rivolto ad enti pubblici ed aziende private per l’individuazione di soggetti ospitanti per tirocini formativi a favore di cittadini già inseriti nel programma nazionale di sostegno al reddito SIA/REI.

L’iniziativa rientra nell’ambito della programmazione del Piano di Zona S9 approvata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e che vede l’articolazione di una serie di interventi volti al superamento del disagio economico di soggetti appartenenti alle fasce deboli.

La programmazione che verrà messa in campo è articolata in una serie di azioni di accompagnamento a misure nazionali di contrasto alla povertà. Gli interventi del programma saranno rivolti, infatti, ai cittadini beneficiari, o che hanno già beneficiato, delle misure nazionali SIA/REI di sostegno al reddito, e sono orientati al superamento del puro assistenzialismo con la messa in campo di occasioni reali di inserimento lavorativo e sostegno economico, pensati quali strumenti di definitivo superamento del disagio sociale.

“Questa prima fase del programma e la pubblicazione di questo primo avviso – ha spiegato la coordinatrice del Piano di zona S9 Gianfranca Di Luca – è un’ importantissima occasione per mettere in campo non solo valide iniziative per il superamento della povertà, ma anche per dimostrare, da parte dell’intero territorio, maturità e reale propensione alla crescita. Aziende private, enti pubblici, cooperative sociali ed imprese sociali, possono partecipare alla manifestazione di interesse e candidarsi come soggetti ospitanti per i tirocini formativi”.

Sarà poi il Piano di Zona, quale soggetto promotore dell’ iniziativa, a creare l’abbinamento tra aziende e tirocinanti e a garantire a questi ultimi una indennità di partecipazione e le dovute coperture assicurative.

TAG