Cronaca

Oltre 230 kg di pesce surgelato non idoneo al consumo: il sequestro nel golfo di Policastro

Un'attività di controllo volta a garantire la sicurezza dei prodotti che arriveranno al consumatore, ovvero alle nostre tavole anche in vista del Natale

Oltre 230 kg di pesce surgelato non idoneo al consumo, scatta il sequestro del personale della Guardia Costiera nel Golfo di Policastro. Un’attività di controllo volta a garantire la sicurezza dei prodotti ittici che arriveranno al consumatore, ovvero alle nostre tavole anche in vista del Natale. Lo riporta Info Cilento.

Policastro, sequestro di pesce surgelato non idoneo al consumo

Il controllo è stato eseguito nei giorni scorsi su tutto il territorio nazionale da parte della Guardia Costiera che ha posto sotto sequestro oltre 104 tonnellate di prodotto ittico.

L’attività ha interessanto soprattutto il Cilento dove il personale è riuscito a contrastare il commercio di prodotti con violazioni della legge vigente nazionale e internazione, nel periodo dell’anno dove la domanda è molto alta. Dunque sono scattate sanzioni per un totale di 4500 euro a fronte di oltre 70 controlli effettuati in mare e a terra.

Il sequestro

Nel Golfo di Policastro il sequestro più consistente è stato ai danni del titolare di un ingrosso che aveva in una delle celle frigorifere, oltre 230 kg di pesce surgelato privo di documentazione circa la provenienza dello stesso.

L’ingente quantitativo è stato sottoposto a visita ispettiva da parte del personale veterinario Asl Salerno ed è stato giudicato non idoneo al consumo umano e destinato alla distruzione. Sequestrati anche 50kg di pescato privi di informazioni circa la tracciabilità, in vendita presso una pescheria di Vibonati.

Articoli correlati

Back to top button