Cronaca

La polizia arresta D’Onofrio e Ventura per gli spari a Fratte

Le indagini della polizia hanno portato all’arresto di Carmine D’Onofrio e Vincenzo Ventura, autori degli spari contro l’auto di Gaetano Siniscalchi a Fratte.

Arrestati D’Onofrio e Ventura per gli spari a Fratte

Gli esiti dello stub e le capillari indagini della polizia hanno inchiodato alle proprie responsabilità Carmine D’Onofrio e il cugino Vincenzo Ventura accusati da Gaetano Siniscalchi, il padre del presunto killer di Ciro D’Onofrio, dell’agguato teso loro in settimana. Anzi, dell’avvertimento. Lo sparo di un colpo di pistola, nella zona di Fratte, verso l’auto sulla quale l’uomo viaggiava assieme alla moglie e alla compagna del figlio arrestato.

Nella tarda serata di venerdì gli uomini dei vicequestori Marcello Castello ed Ennio Ingenito, hanno chiuso il cerchio e sottoposto, su disposizione del sostituto procuratore della Dda Marco Colamonici, a fermo di indiziato di delitto i due ragazzi.

Articoli correlati

Back to top button