Cronaca

Pollica: dirigente Asl sospeso dall'incarico

POLLICA. Il dirigente dell’Asl Salerno, Pisacreta, è stato sospeso dall’incarico e le sue funzioni sono ora state assegnate all’ingegnere Rizzo.

Il dirigente dell’Asl aveva promesso di chiudere un’occhio su alcune presunte irregolarità riscontrate su alcuni cantieri edilizi in cambio di un parere favorevole sul condono edilizio presentato dalla moglie. Cosi già giovedì mattina era stato raggiunto e fermato dai carabinieri con l’accusa di  tentata induzione indebita a dare o promettere utilità. Ieri mattina, il direttore generale dell’Asl Antonio Giordano, ha aperto un’inchiesta interna  provvedendo alla sospensione dall’incarico.

Sulla vicenda Giordano ha dichiarato, come racconta La Città, «Attualmente non ho ancora ricevuto nulla di ufficiale ma appena ho appreso la notizia ho provveduto ad assegnare le funzioni a un altro operatore. Anche perché il servizio di Prevenzione, igiene e sicurezza degli ambiente di lavoro deve continuare a lavorare, non può fermarsi. Verrà certamente inviato tutto alla Commissione di disciplina e faremo tutti gli atti necessari di nostra competenza in attesa degli esiti dell’inchiesta della magistratura».

Pisacreta era da tempo diventato l’incubo dell’ufficio tecnico del Comune di Pollica, infatti con improvvisi sopralluoghi controllava atti e documenti. I funzionari ne hanno parlato con il sindaco Stefano Pisani e hanno sporto denuncia. I militari, hanno avviato le indagini che si sono protratte per alcuni mesi fino a giovedì mattina quando c’è stato il blitz nella stanza del sindaco Pisani dove Pisacreta si era recato per sistemare la pratica della moglie.

Articoli correlati

Back to top button