Pollica, istigazione alla corruzione: ritirato l’appalto per la rete fognaria

municipio-pollica

In merito al caso di istigazione alla corruzione, Domenico Giannella ha ritirato la gara d'appalto per la rete fognaria del Comune di Pollica

In merito al caso di istigazione alla corruzione, Domenico Giannella ha ritirato la gara d’appalto per la rete fognaria del Comune di Pollica.

Ritirata la gara d’appalto per la rete fognaria del Comune di Pollica

Domenico Giannella, responsabile dell’area tecnica del Comune di Pollica, ha annullato e ritirato la gara d’appalto per i “lavori di ristrutturazione e completamento della rete idrica fognaria, impianti di depurazione e condotta sottomarina del territorio comunale di Pollica Primo Strlacio – V lotto esecutivo”.

L’appalto in questione era finito nell’occhio del ciclone per il caso di istigazione alla corruzione che ha portato all’arresto dell’imprenditore Vincenzo Cammarota e dei funzionari di alcuni comuni del comprensorio, Carmine Rosalia, Carmine Del Verme e Giovanni Stabile.

Lo stesso Giannella aveva denunciato un tentativo di corruzione per l’aggiudicazione del bando. In particolare l’imprenditore chiedeva di nominare nella commissione di gara i funzionari compiacenti in cambio di un compenso di 10mila euro. In virtù dell’avvio del procedimento penale si è deciso di annullare in autotutela il bando, al fine di garantire “la massima competitività e concorrenzialità nelle procedure aperte”.

TAG