Cronaca

Pontecagnano, ragazzo affetto da autismo deve tagliare i capelli: il sindaco ordina apertura del barbiere

Pontecagnano, ordinanza speciale per far aprire un barbiere che potrà tagliare i capelli ad un giovane affetto da autismo

Il sindaco di Pontecagnano prepara un’ordinanza ad hoc per consentire ad un giovane di tornare dal barbiere. Oggi, venerdì 26 marzo, il 16enne potrà varcare la soglia del salone da barbiere preferito, nel cuore di Pontecagnano Faiano come riportato dal Corriere del Mezzogiorno.

Pontecagnano, ordinanza speciale per consentire ad un ragazzo di andare dal barbiere

E così oggi pomeriggio, Carmine Casale potrà aprire il suo salone nonostante la chiusura imposta dalla zona rossa. Lo prevede l’ordinanza numero 17 del 25 marzo che dispone l’apertura del negozio al numero 9 di Corso Italia alle ore 15.30. Il parrucchiere potrà così dedicarsi all’adolescente affetto da una grave forma di disturbo dello spettro autistico che si manifesta con “comportamenti metodici e routinari schematizzati nella sua mente, la cui rottura avrebbe risvolti di notevole compromissione”.

La vittoria della madre

Il sindaco Giuseppe Lanzara ha spiegato: “La madre di questo ragazzo mi ha contattato preoccupata per la salute del figlio che, abituato al taglio di capelli mensile, sempre nello stesso giorno e allo stesso orario, vedendosi ora nell’impossibilità di andare dal barbiere avrebbe potuto reagire in modo scomposto, degenerando nella violenza”.

Il sindaco, inoltre, ha disposto che tale operazione si ripeterà il 26 di ogni mese nel caso in cui si procrastinasse lo stato di emergenza e la chiusura di negozi di barbieri e parrucchieri.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button