Dramma a Pontecagnano, accendono il braciere per riscaldarsi: due morti

braciere

Dramma a Pontecagnano dove una coppia di stranieri è stata uccisa dal monossido di carbonio emanato da un braciere in cui ardeva il carbone

Dramma a Pontecagnano dove una coppia di stranieri è stata uccisa dal monossido di carbonio emanato da un braciere in cui ardeva il carbone utilizzato per riscaldare la stanza da letto.

Accendono il braciere per riscaldarsi e muoiono nella notte

La tragedia si è consumata nella notte tra mercoledì e ieri, in un appartamento in litoranea a Pontecagnano, dove sono stati rinvenuti i cadaveri di Georges Simon Adjab e di una donna, Suzanne Nicole Nkott, entrambi originari del Camerun, di 38 e 41 anni.

I due malcapitati sono morti mentre dormivano e sono stati trovati privi di vita ieri mattina verso le 11, quando un loro conoscente ha suonato al campanello dell’appartamento in cui alloggiavano ma nessuno ha aperto.  È stato lanciato l’sos, sono state allertate le forze dell’ordine e il personale del 118.

Sul posto sono giunti i soccorritori con un’ambulanza e i carabinieri di Battipaglia, agli ordini del maggiore Sisto e del tenente Maddalena, che non hanno potuto far altro che costatare il decesso della coppia. È stato il monossido di carbonio emanato dal carbone ardente, che era nel braciere, ad uccidere i due stranieri.

Foto: Immagine di repertorio

TAG