Cronaca

Da Baronissi a Pontecagnano per accoltellare l’ex, poi tenta il suicidio a casa del padre

È partito da Baronissi, dove viveva a causa del divieto di avvicinamento, ed è andato a Pontecagnano dall'ex moglie in un raptus di follia

È partito da Baronissi, dove viveva a causa del divieto di avvicinamento, ed è andato al parco dell’Angelo per sfogarsi con la donna che lo aveva cacciato di casa. Domenica drammatica a Pontecagnano Faiano dove un 59enne di Salerno ha ferito l’ex moglie con un coltello per poi tentare il suicidio a casa del padre ad Ogliara. I fatti si sono consumati ieri mattina, 25 aprile.

Ferisce con un coltello la moglie: il dramma a Pontecagnano

Si erano separati a causa dell’indole violenta di lui, che gli era costata anche un divieto di avvicinamento all’ex moglie. Poi il raptus di follia che poteva sfociare in tragedia. Infine il tentato suicidio a casa del padre in via Casa Scuoppo, ad Ogliara. Il 59enne R.M. si è tagliato le vene, ma fondamentale è stato l’immediato intervento di un cugino.

I soccorsi

L’uomo è stato trasportato al San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno in stato incoscienza. Nel pomeriggio sono migliorate le sue condizioni ed è cosi stato trasferito dalla terapia intensiva al reparto di psichiatria sorvegliato per 24 ore dai carabinieri della compagnia Salerno agli ordini del maggiore Adriano Castellari e del capitano Andrea Semboloni.


Pontecagnano, ferisce con un coltello la moglie poi tenta di togliersi la vita

Articoli correlati

Back to top button