Pontecagnano, corruzione elettorale: l’ex consigliere Anastasio in Procura

L'ex consigliere comunale Anastasio, è al centro delle polemiche, dopo la scoperta dell'asse tra Nocera e la zona dei Picentini

PONTECAGNANO. L’ex consigliere comunale Anastasioè al centro delle polemiche, dopo la scoperta dell’asse tra Nocera e la zona dei Picentini per raggiungere i consensi a diventare consigliere regionale. Il Pm Giancarlo Russo della Dda di Salerno è convinto del voto di scambio.

Come racconta il quotidiano La Città, la campagna elettorale fu macchiata da diversi scandali in tutta la zona salernitana. Il titolare dell’inchiesta è sicuro che avrebbero fatto di tutto pur di accaparrarsi un posto in consiglio regionale.

Il 47enne, Antonio Anastasio imprenditore ed ex consigliere comunale di Pontecagnano Faiano, all’epoca era nel centrodestra e non ancora nel partito “Davvero Verdi”, dove si è candidato alle ultime elezioni. Da qui sarebbe partita la corruzione, con cene elettorali, scambio di voti  e altre spese per la campagna politica. Anastasio è accusato di aver stretto patti con la camorra.

 

TAG