Cani a guinzaglio e obbligo di raccolta feci, scatta l’ordinanza del sindaco di Pontecagnano Giuseppe Lanzara

Cani a guinzaglio ed obbligo della raccolta di deiezioni. È questa l'ordinanza messa in atto dal sindaco di Pontecagnano Faiano, Giuseppe Lanzara

Giunge l’ordinanza del sindaco di Pontecagnano Faiano, Giuseppe Lanzara, correlata strettamente all’obbligo di raccolta delle deiezioni canine e l’utilizzo del guinzaglio per i suddetti amici a quattro zampe.

Obbligo raccolta feci canine, scatta l’ordinanza di Lanzara

Firmando il documento che stabilisce un regolamento definitivo, il primo cittadino pontecagnanese ha così sancito questi due obblighi fondamentali per chi transita coi cani presso il comune di Pontecagnano Faiano: «A tutti i proprietari – si evince dall’ordinanza – e conduttori di cani, nell’accompagnare gli stessi su strade pubbliche o aperte al pubblico, nei giardini o parchi pubblici, nelle aree attrezzate adibite al gioco dei bimbi delimitate e non ed individuate con appositi cartelli e nelle zone destinate al verde pubblico di munirsi di paletta e sacchetti monouso per la raccolte delle deiezioni, con immediata rimozione e di depositarle nei cestini porta rifiuti installati o presso le proprie abitazioni».

Per chi viola questa norma, è prevista una sanzione pecuniaria che varia dai 100 ai 500 euro: «chiunque omette di iscrivere il proprio cane all’anagrafe canina regionale è punito con una sanzione amministrativa pari a 154,93 euro. Inoltre il detentore del cane ha l’obbligo di denunciare al settore veterinario competente l’avvenuta cessione, scomparsa o decesso dell’animale, pena sanzione pari a 309,27 euro».

TAG