Pontecagnano Faiano, omicidio di Maria Ricco: “L’amante è innocente”

maria-ricco

Omicidio Ricco: Sergio Avigliano è stato assolto. Anche per i giudici della Corte di assise di appello di Salerno non fu l'amante ad uccidere la donna

Pontecagnano Faiano, omicidio di Maria Ricco: Sergio Avigliano è stato assolto. Anche per i giudici della Corte di assise di appello di Salerno non fu l’amante ad uccidere la donna. Il verdetto di secondo grado conferma quello del processo di primo grado: assolto per non aver commesso il fatto.

Omicidio di Maria Ricco: amante assolto

La vittima, sparita da casa il 16 luglio 2012, fu ritrovata otto giorni dopo (24 luglio), carbonizzata nei pressi del cimitero di Pontecagnano, lungo la strada che conduce a Santa Tecla di Montecorvino Pugliano, dove la donna viveva. Il Pg, al termine della requisitoria, aveva chiesto per l’uomo una condanna a 24 anni di reclusione per omicidio volontario ed occultamento di cadavere.

Il luogo del ritrovamento del cadavere era il posto dove i due amanti si incontravano. Un processo indiziario a carico dell’uomo, in cui gli elementi raccolti non hanno però retto al giudizio.

TAG