Cronaca

Pontecagnano, uccise la figlia di due mesi scuotendola: slitta la richiesta del pm

PONTECAGNANO FAIANO. Doveva essere il giorno del giudizio per la mamma di Pontecagnano Faiano, finita a processo per aver ucciso la figlia di soli due mesi per le scosse che gli ha dato. La requisitoria del pm è slittata al mese prossimo per un aggravamento del titolo di reato a carico della madre che è a processo per omicidio ma anche per calunnia, insieme al marito e alla suocera.

Pontecagnano, uccise la figlia di due mesi scuotendola: slitta il giudizio

La piccola aveva la spina dorsale lesionata. Ci sarebbero anche delle intercettazioni ambientali che incastrerebbero la mamma e la nonna della piccola. La vicenda giudiziaria ebbe invece inizio ad ottobre del 2014 quando una bambina di soli due mesi morì al Santobono di Napoli. La piccolo era giunta nell’ospedale pediatrico napoletano in gravi condizioni dal San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button