Pontecagnano, uccise la figlia di due mesi scuotendola: processo da rifare

cava-de-tirreni-aggressione-anziano-processo

Pontecagnano, uccise la figlia di due mesi scuotendola. Processo da rifare per Denise Schiavo, la mamma condannata in primo grado a 10 anni

Pontecagnano, uccise la figlia di due mesi scuotendola. Processo da rifare per Denise Schiavo, la mamma condannata in primo grado a 10 anni per omicidio preterintenzionale nei confronti della figlioletta. A dichiarare la nullità della sentenza emessa lo scorso anno, sono stati i giudici della Corte di Assise d’Appello di Salerno che hanno rimesso gli atti al pm per riformulare il capo di imputazione.

Processo da rifare per Denise Schiavo: uccise la figlia di 2 mesi

La questione è stata sollevata dal pg Taddei che ha ritenuto l’imputazione non corretta ed adeguata al fatto storico, così come emerso dalle carte processuali. Per quanto riguarda il secondo capo d’imputazione, la calunnia, i giudici hanno confermato l’assoluzione di primo grado non solo a carico della donna (assolta per difetto di dolo) ma anche nei confronti del padre e della nonna materna della neonata, Francesco Giugliano e Gerarda Picciariello (anche loro difesi dall’avvocato Sarno e che rispondevano solo di calunnia perchè secondo gli inquirenti, pur sospettando della donna, sporsero denuncia contro il personale sanitario).

Per la procura salernitana sarebbe stata la mamma ad uccidere la piccola anche se scuotendola, forse per esasperazione, non aveva intenzione di farle del male, non rendendosi neanche conto del danno provocato alla neonata.

Leggi anche:

Pontecagnano, uccise la figlia di due mesi scuotendola: slitta la richiesta del pm

TAG