Cronaca

Il Prefetto di Salerno: “Porto crocevia della droga, clan mirano alle imprese”

Porto di Salerno crocevia della droga, parla il Prefetto Russo: "Siamo in attesa di uno scanner mobile più efficiente"

Il porto di Salerno crocevia della droga. Per questo motivo il prefetto di Salerno, Francesco Russo, ha sottolineato il lavoro che si sta portando avanti “per rendere il porto luogo di rinascita economica e di sviluppo e non sede di affari illeciti” ha detto in audizione presso la commissione Antimafia a Roma-

Porto di Salerno crocevia della droga, il punto del Prefetto Russo

Nelle scorse ore la Guardia di Finanza ha sequestrato oltre mezzo milione di mascherine non a norma arrivate dalla Cina. Interpellato dal MattinoRusso ha spiegato: “Abbiamo sempre avuto particolare attenzione per il porto. Siamo in attesa di uno scanner mobile più efficiente che ci consentirà di eseguire controlli più precisi. Dobbiamo ripulire l’area da qualsiasi tipo di criminalità e, per questo, apprezzo molto l’attività che sta svolgendo la guardia di finanza”.

Le infiltrazioni criminali nelle amministrazioni comunali

“Anche su questo abbiamo sempre avuto la guardia alta” ha assicurato il prefetto, sottolineando in commissione le operazioni effettuate in provincia di Salerno.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto