Posidonia, il respiro del Mediterraneo

Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l'Aula Consiliare del Comune di Agropoli, il Convegno "Posidonia il respiro del Mediterraneo"

AGROPOLI. Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’Aula Consiliare del Comune di Agropoli, il Convegno “Posidonia il respiro del Mediterraneo”, organizzato dal Meetup Cittadini 5 Stelle Agropoli con il consigliere comunale Movimento 5 Stelle Consolato Natalino Caccamo. Ha aperto l’incontro il professore Giovanni Fulvio Russo, ordinario di Ecologia Marina presso l’Università Parthenope di Napoli, che ha ampiamente spiegato alla platea l’importanza ecologica della Posidonia.

Poi un breve saluto del consigliere regionale Cammarano che ha dato la parola alla senatrice Virginia La Mura, membro della Commissione Ambiente in senato, che ha iniziato il suo intervento con un video realizzato qualche anno fa insieme al compianto sindaco Angelo Vassallo, girato tra Pollica e Punta Licosa a Castellabate. Nello stesso è ben rappresentata la Posidonia quale ricchezza del Mediterraneo ed indice di salubrità dei nostri mari.

La La Mura ha infatti volutamente premesso con enfasi quanto questa pianta sia fondamentale per le nostre coste e naturale antidoto contro l’erosione delle stesse. -“Per converso”, ha spiegato, -” le situazioni emergenziali, quali quelle createsi ad esempio nel comune di Agropoli, sono da attribuirsi all’interruzione arbitraria da parte dell uomo del ciclo biologico di tale pianta.

L’intervento “sbagliato” dell’uomo porta ad accumuli che non ritornano in circolo e che poi finiscono per trasformare una risorsa in problema”.- La consigliera regionale Mari’ Muscara’ ha poi rimarcato come l’errore consista nel considerare “rifiuto” la Posidonia spiaggiata. -“In Campania non abbiamo bisogno di altri rifiuti”. –

E ha continuato dicendo: -” Abbiamo provato in Regione a proporre un emendamento ma la soluzione è non parlare di rifiuto e di discariche nella legge nazionale”.- Il consigliere Caccamo ha esposto le criticità tipiche di Agropoli dove abbiamo spiaggiamenti sia sulla baia del Lido Azzurro che sulla storica spiaggia della Marina, per troppo tempo mal gestiti.

Gli attivisti del locale Meetup hanno accompagnato i relatori, al termine del convegno, al Porto per mostrare da vicino la montagna di Posidonia, e il sopralluogo è stato illuminante. Sono stati individuati diversi approcci risolutivi che saranno vagliati nei prossimi mesi.

Nella mattinata odierna sono stati effettuati altri sopralluoghi partendo dal Lido Azzurro insieme alla Consigliera Muscara’ per raggiungere di nuovo il Porto dove il Consigliere comunale pentastellato Caccamo ha evidenziato come il lavoro sul tema sia costante e si punti a trovare le soluzioni migliori proprio dove purtroppo l’emergenza ha raggiunto picchi altissimi.

Già nelle settimane a venire saranno comunicate le prime proposte agli amministratori e alla cittadinanza tutta. L’impegno continua e le sinergie sono aumentate.

TAG