Cronaca

Positano: addio a Michele Rispoli, ex prigioniero di guerra

POSITANO. Ha vissuto le sofferenze della seconda Guerra Mondiale, la prigionia e i bombardamenti. Michele Rispoli catturato in Russia e pori deportato in Germania e costretto a lavorare nudo in una risaia, è morto all’età di 99 anni.

Salvato l’8 di dicembre da un bombardamento sulla sua nave e dall’attacco di un sommergibile Tedesco. Molto credente della Madonna di Positano,  che più volte gli ha fatto miracoli, ha fatto anche il Cappellano a San Giacomo per devozione. Ne dà notizia Positanonews.

L’addio

“Per me è stato un grande padre, esempio di uomo onesto e lavoratore – ha detto il figlio Alfredo –  Ha partecipato alla guerra, durante la quale ha conosciuto un periodo di prigionia prima con i tedeschi e poi i russi . In Gioventù ha lavorato nell’edilizia e come ciabattino. Poi fino al pensionamento ha lavorato nell ANAS come cantoniere con incarico della manutenzione statale 163 che attraversa Positano”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button