Cronaca

Positano, arriva la tassa sul panorama: ecco quando

POSITANO. Scattare foto e realizzare video a Positano avrà un costo. Ma solo se le produzioni di immagini sono a scopi commerciali come ad esempio book fotografici di grandi aziende, pubblicità o lavorazioni di pellicole. Il comune ha, infatti, varato un regolamento stabilendo persino i costi che vanno da un minimo di mille a un massimo di duemila euro.

Come racconta il quotidiano Il Mattino, esentate dal pagamento, e dalla richiesta di autorizzazione, saranno invece le riprese con finalità editoriali come ad esempio quelle per programmi televisivi, o foto per giornali e riviste. Ma anche immagini per documentari o per format di intrattenimento e attualità. Non sarà così invece per le riprese relative a matrimoni, ricorrenze o eventi privati che dovranno essere comunque oggetto di autorizzazione.

La domanda in questo caso va presentata almeno 10 giorni prima. La decisione di regolamentare la produzione di immagini a Positano arriva dall’amministrazione comunale che ha varato alcuni giorni fa un regolamento con tanto di prescrizioni e modelli di richiesta da presentare agli appositi uffici. Ma non è tutto perché tra le disposizioni viene bandito l’utilizzo di droni, anche professionali.

L’uso di questi occhi volanti a Positano non è consentito, «fatto salvo casi particolari che dovranno essere preventivamente sottoposti all’attenzione dall’amministrazione comunale».

Articoli correlati

Back to top button