Primarie Pd, «più voti a Salerno che a Napoli» la denuncia dallo staff di Orlando

Non si fermano le polemiche sulle primarie del Pd, tenutesi domenica scorso in tutta Italia. In particolare, un’anomali sarebbe stata riscontrata dallo staff di Andrea Orlando. « «Com’è possibile che a Salerno e provincia abbia votato più gente che in tutta Napoli e provincia, dove gli elettori sono il triplo?» afferma Marco Sarracino, portavoce nazionale […]

Non si fermano le polemiche sulle primarie del Pd, tenutesi domenica scorso in tutta Italia. In particolare, un’anomali sarebbe stata riscontrata dallo staff di Andrea Orlando. «

«Com’è possibile che a Salerno e provincia abbia votato più gente che in tutta Napoli e provincia, dove gli elettori sono il triplo?» afferma Marco Sarracino, portavoce nazionale della mozione.

«Dai dati in nostro possesso il numero che l’ex premier ha davanti è il 6, non il 7 – continua Sarracino al Corriere della Sera – Mentre per Orlando la forbice è tra il 22 e il 22,5. Non solo i due milioni non esistono proprio, ma il Pd è già sceso di 200 mila voti e io credo che presto dovrà scendere di altri 200 mila”. Infine un’altra anomalia:  “Com’è possibile che il Pd registri il picco massimo tra le 12 e le 17, quando storicamente la fila alle urne diminuisce?».

 

TAG