La primavera e i suoi colori, una stagione da lunghe passaggiate

Primavera

Domani è primavera, una delle stagioni più amate dalle persone. Si esce dal rigido clima invernale per abbracciarsi a temperature più miti

Il 21 marzo è primavera, una delle stagioni più amate dalle persone. Si esce dal rigido clima invernale per abbracciarsi a temperature più miti.

La Primavera che colora le strade

Si risvegliano gli odori, gli alberi e le piante fioriscono, il mondo, insomma, si colora. Pensi alla primavera e la mente corre subito a tutto ciò che si può fare all’aperto in questo periodo, con i piedi al lavoro è un altro già proiettato al tempo libero.

I momenti della siesta sdraiati al parco, le passeggiate romantiche in riva al mare o le partite a pallone tra gli amici o con i figli. Questo è senz’altro tra i primi pensieri legati alla mezza stagione sempre più rara a causa dei mutamenti atmosferici sempre più frequenti.


Primavera


La primavera però è anche la scampagnata in montagna, i piccoli assaggi del weekend fuori porta. Non a caso tante sono le persone, calendario alla mano, che programmano viaggi da due giorni, da assaggiare con amici o con il proprio partner per un fine settimana all’insegna del romanticismo.



Il periodo dell’anno più amato

La primavera nasce il 21 marzo, attenzione, il terzo mese dell’anno ce la fa desiderare: infatti, il detto più diffuso è “Marzo pazzo, c’è il sole e calci l’ombrello”. Non è un caso che il periodo più apprezzato coincida con le bizzarrie meteorologiche di questo periodo dell’anno.

E ancora “Aprile, dolce dormire”, aprile è il mese top della stagione primaverile. Quando i primi caldi accarezzano le città di mare, non c’è niente di meglio che una pennichella pomeridiana.

Quindi via gli ombrelli e e via i giacconi caldi perché si va verso la mezza stagione.

TAG