Processo Pagano, l’incontro con l’ex senatore del Pdl

agropoli-truffa-banca-cilento-processo

Nel processo al giudice Pagano, accusato di corruzione, si parla dei rapporti con l’imprenditore Rainone. E spunta l’incontro con un ex senatore del Pdl

Nel processo al giudice Mario Pagano, accusato di corruzione, si parla dei rapporti con l’imprenditore Eugenio Rainone. E spunta l’incontro con un ex senatore del Pdl.

Spunta l’incontro con un ex senatore del Pdl

Davanti al collegio C della IV sezione penale del Tribunale di Napoli si è celebrata una nuova udienza del processo. Sul banco dei testimoni l’ispettore di polizia della Pg di Napoli Edoardo Napolitano. Il controesame verte sui rapporti tra Mario Pagano ed i presunti corruttori Eugenio Rainone, anche lui sotto processo. L’ispettore che ha condotto le indagini ha disegnato il rapporto molto forte tra Pagano e «il gruppo Rainone soprattutto dal punto di vista economico.

Un rapporto molto stretto che vedeva lo stesso Rainone quasi tutti i giorni a casa del magistrato.
Un rapporto iniziato nel 2013 . Un rapporto che si intensifica sempre di più ed è lo stesso Mario Pagano a contattare l’ex senatore del Pdl Rosario Giorgio Costa. Napolitano spiega: «Pagano vide Costa nell’interesse di Rainone, quell’incontro avvenuto nel 2014 lo abbiamo ricostruito grazie ai messaggi su Whatsapp. L’incontro con l’ex senatore ebbe esito positivo». L’ispettore precisa di averlo «dedotto nel momento in cui Pagano ha lo comunicato a Rainone».
Resta avvolto nel mistero il motivo dell’incontro e dell’interessamento di Pagano per conto di Rainone. Sulla polisportiva, altro punto cardine della indagine, il testimone ha precisato che la stessa aveva anche finalità sociali».

TAG