Processo ai parcheggiatori abusivi. Le vittime ritrattano: “Nessuna minaccia”

salerno-estorsione-automobilisti-parcheggiatori-abusivi

Colpo di scena nel processo ai parcheggiatori abusivi arrestati a Salerno. Le vittime ritrattano le precedenti accuse e negano ogni minaccia

Colpo di scena nel processo ai parcheggiatori abusivi arrestati a Salerno. Le vittime ritrattano le precedenti accuse e negano ogni minaccia.

Processo ai parcheggiatori abusivi. Le vittime ritrattano: “Nessuna minaccia”

Avrebbe dovuto essere un primo step per confermare le accuse di estorsione e minacce agli abusivi della sosta, finiti in manette nei mesi scorsi nel capoluogo. E invece, come racconta Il Mattino, un primo gruppo di presunte vittime ha di fatto scagionato tutti gli imputati.

Oltre ad affermare di non essere mai stati minacciati, gli automobilisti chiamati a testimoniare hanno parlato di vere e proprie offerte volontarie ai parcheggiatori. Ancor peggio, hanno negato di aver mai rilasciato le dichiarazioni messe a verbale dai Carabinieri, né di aver mai letto alcun referto redatto dai militari in merito alla vicenda.

L’udienza si è svolta ieri nell’aula bunker del carcere di Fuorni e riguardava un secondo step dell’inchiesta che, nel maggio scorso, aveva portato a ben 32 arresti tra i presunti – a questo punto, giusto definirli così – abusivi della sosta a Salerno.parcheggiatori abusivi salerno

TAG