Battipaglia, Cecilia Francese annuncia il potenziamento del pronto soccorso

tentato-suicidio-battipaglia-donna-farmaci

Pronto soccorso di Battipaglia, il servizio dell'ospedale sarà potenziato. Ad annunciarlo, è stata Cecilia Francese, sindaco di Battipaglia

Potenziamento per il pronto soccorso dell’ospedale di Battipaglia. Ad annunciarlo, è stata Cecilia Francese, sindaco di Battipaglia, in seguito all’ultimo incontro avuto col direttore generale dell’ASL Salerno Mario Iervolino.

Pronto soccorso di Battipaglia, il servizio sarà potenziato

“Ho ottenuto l’impegno al potenziamento del pronto soccorso dell’ospedale di Battipaglia che attualmente opera in carenza di organico pur garantendo l’assistenza ad una vasta popolazione che nel periodo estivo addirittura raddoppia – Scrive il sindaco – Grazie all’enorme lavoro svolto dai medici e dai paramedici. Si è sottolineato in particolare la carenza di personale infermieristico, di operatori sociosanitari e di personale medico nei vari reparti.

Una prima risposta sarà data dall’assunzione a breve di 2 o 3 anestesisti al fine di potenziare il reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Battipaglia Si è parlato della necessità di potenziare la neonatologia per rispondere in modo sempre più efficace alle esigenze di una vasta popolazione che fa riferimento al nostro punto nascita, facendo partire anche a breve il concorso per ostetriche, oltre alla necessità di implementare il servizio di pneumologia”,

I lavori di ristrutturazione

“Procedono, nel frattempo, i lavori di ristrutturazione del reparto di medicina nucleare del nostro nosocomio, unica struttura ospedaliera dell’ASL Salerno, la cui attività e’ stata sospesa da diversi anni per adeguamenti strutturali.

 Finalmente l’utenza potrà usufruire di una tecnologia di elevata qualità per l’esecuzione di esami scintigrafici. Il reparto sarà inoltre potenziato dalla realizzazione di un Centro PET/TC, esame divenuto indispensabile nello staging e nel follow-up delle patologie oncologiche e nella valutazione delle patologie infiammatorie e cardiovascolari.

 Ovviamente sarà sempre più intensificato l’interlocuzione col direttore generale al fine di mantenere sempre viva l’attenzione sulle questioni sanitarie della nostra città”.

TAG