Pontecagnano, cade l’accusa di camorra nei confronti di Antonio Anastasio: condanna a 1 anno

Prosciolto dall'accusa di camorra il politico Antonio Anastasio. Caduta anche l'accusa di violenza privata per l'esponente politico picentino

Cadono le accuse di camorra nei confronti del politico di Pontecagnano Antonio Anastasio. Come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino, l’esponente è stato assolto dall’articolo 7 dai giudici del tribunale della terza sezione penale del Tribunale di Salerno.

Caduta l’accusa di camorra per Antonio Anastasio

Il politico picentino è stato ritenuto responsabile solamente del tentativo di inibire il diritto politico di un consigliere comunale con la condanna ad un anno con pena sospesa. Caduta anche l’accusa di violenza privata mentre sono arrivate numerose condanne nei confronti degli esponenti del gruppo criminale, tra cui i fratelli Bisogni nell’ambito dell’operazione Perseo.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG