Prostituzione a Battipaglia, maxi multe ai clienti

prostituzione

Prostituzione a Battipaglia, dal prossimo 15 giugno al 15 ottobre sarà vietato intrattenersi in comportamenti equivoci sulla territorio con prostitute

Prostituzione a Battipaglia, dal prossimo 15 giugno al 15 ottobre sarà vietato intrattenersi in comportamenti equivoci sulla territorio, o fermarsi nei pressi delle prostitute.

Prostituzione a Battipaglia, multe per i clienti

È il contenuto dell’ordinanza che il sindaco Francese, ha appena licenziato per combattere il fenomeno. Come lo scorso anno, anche per il 2019, ha deciso di punire un malcostume estremamente diffuso lungo la S.P. 175 e le vie tagliafuoco della fascia pinetata.

Secondo l’ordinanza appena firmata, sarà vietato «porre in essere comportamenti diretti in modo non equivoco ad offrire prestazioni sessuali a pagamento». In questo senso, pertanto, è vietato assumere «atteggiamenti di richiamo, invito, saluto allusivo. E indossare abbigliamento indecoroso o indecente in relazione al luogo». L’ordinanza, tuttavia, non è diretta solo alle lucciole. Anche i consumatori, infatti, dovranno fare i conti con le multe, se dovessero essere pizzicati. Sarà vietato «richiedere informazioni a soggetti che pongano in essere i comportamenti descritti – si legge – e/o concordare con gli stessi l’acquisizione di prestazioni sessuali a pagamento». Infine, se i soggetti fossero a bordo di un’auto, la situazione peggiorerà. L’ordinanza impone di evitare «alla guida di veicoli di eseguire manovre pericolose o di intralcio alla circolazione stradale» per richiedere informazioni alle prostitute stesse.

Le multe

Le multe per le violazioni dell’ordinanza saranno piuttosto salate. Gli atteggiamenti non equivoci delle prostitute, così come le richieste dei loro clienti, saranno punite con una sanzione amministrativa di 500 euro. Le violazioni del codice della strada, con una sanzione amministrativa che può andare da un minimo di 42 a un massimo di 173 euro. Se la violazione venisse accertata dalle 22 alle 7, la pena sarà aumentata di un terzo. Così facendo, il sindaco di Battipaglia auspica che si riesca a prevenire il fenomeno delle prostituzione, ma anche i reati connessi, come lo sfruttamento e le violenze a carico delle stesse prostitute.

TAG